Berta Caceres, uccisa perché difendeva i fiumi e l’ambiente – 3 marzo 2016

327 0

Berta Caceres era un’attivista honduregna di etnia Lenca, che da molti anni combatteva per la difesa dell’ambiente e in particolare dei fiumi del suo Paese, contro la deforestazione e lo sfruttamento di risorse ai danni delle popolazioni indigene. Una delle sue lotte più note, per la quale aveva ottenuto nel 2015 il Premio Goldman, massimo riconoscimento mondiale per la difesa dell’ambiente (www.goldmanprize.org/recipient/berta-caceres), è stata quella per il Río Gualcarque, contro la realizzazione di quattro dighe, inizialmente supportata dalla Banca Mondiale, che avrebbe distrutto un ampio territorio abitato dai Lenca. Il suo assassinio è una terribile notizia per tutti noi, ma il cammino avviato da Berta continua. Ci uniamo al suo invito, in una recente intervista “ad essere sempre di più, in ogni parte del mondo, ad intraprendere la lotta” per la tutela dell’ambiente e dei diritti umani.