RF2018


IV CONVEGNO ITALIANO

SULLA RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE

Tra cambiamento climatico e consumo di suolo:

la riqualificazione fluviale per un nuovo equilibrio del territorio

Bologna, 22-26 ottobre 2018

Sede Regione Emilia-Romagna

 

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO QUI

 

INDICE

  • A chi si rivolge

  • Gli obiettivi

  • Le tematiche

  • Il programma

  • Come presentare i contributi

  • I premi

  • Crediti formativi

  • Comitato organizzatore

  • Quote e modalità di iscrizione

 

A CHI SI RIVOLGE

Questo evento, organizzato da CIRF, Regione Emilia-Romagna e Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale nell’ambito delle attività di networking del progetto europeo LIFE+ RINASCE (LIFE13 ENV/IT/000169), si rivolge agli enti pubblici, ai professionisti del settore, al mondo della ricerca scientifica, alle associazioni, agli operatori economici legati ai fiumi, perché si confrontino sui temi di maggiore rilievo in Italia e mostrino le più significative esperienze realizzate in relazione al miglioramento dello stato ecologico dei corsi d’acqua e più in generale alla sostenibilità della pianificazione e gestione di bacino.

GLI OBIETTIVI

Il cambiamento climatico in atto sta portando ad una crescente estremizzazione degli eventi metereologici: picchi di piena sempre più frequenti e intensi e periodi di scarsità d’acqua prolungati nei sistemi fluviali ne sono una diretta conseguenza.

Questa tendenza mette ancor più in evidenza le criticità a cui sono esposti gli insediamenti sorti vicino ai corsi d’acqua, originate in particolare dall’occupazione di aree naturali esondabili e dalla riduzione degli spazi che originariamente erano di fiumi e torrenti, ed anche dal modo insostenibile con cui ne utilizziamo le risorse, andando a minare la residua riserva di biodiversità che i fiumi costituiscono in territori fortemente antropizzati.

È quindi sempre più urgente affrontare un impegnativo lavoro di modifica e adattamento degli insediamenti e dell’uso del suolo nei corridoi fluviali e delle modalità con cui utilizziamo le risorse dei corsi d’acqua.

Obiettivo primario deve quindi essere l’incremento della resilienza dei sistemi idrografici, sia in termini di effettiva disponibilità dei vitali servizi ecosistemici che essi offrono, che di riduzione della pericolosità e del rischio legati agli eventi idrologici estremi.

Nel fare ciò occorre ricordarsi che i fiumi non sono solo vettori d’acqua e fonti di risorse, bensì in primis sistemi naturali che si sono evoluti insieme alle specie che li abitano: è quindi imprescindibile mantenerne la biodiversità al fine di assicurarne la funzionalità e la resilienza. Non esiste tutela della biodiversità senza tutela degli habitat, i quali sono a loro volta inevitabilmente legati al mantenimento dell’equilibrio idrogeomorfologico dei corsi d’acqua e delle loro dinamiche.

In questa prospettiva la riqualificazione fluviale e gli interventi integrati, che puntano a dare più spazio ai fiumi, assecondarne le naturali dinamiche idromorfologiche ed ecologiche, utilizzarne in modo sostenibile le risorse e ridurre il rischio di alluvioni, rappresentano una risposta spesso necessaria e quantomeno opportuna.

A tre anni dal terzo Convegno nazionale sulla riqualificazione fluviale di Reggio Calabria (ottobre 2015), sono numerose le novità legislative, metodologiche e applicative che si sono manifestate in Italia: con questa quarta edizione del Convegno intendiamo fare il punto della situazione e confrontarci sulla direzione da prendere nel futuro come comunità politica, scientifica, tecnica e associativa, tracciando un percorso che porti ad un’applicazione sempre più efficace e diffusa dei principi della riqualificazione fluviale sul territorio italiano.

 
 
 

LE TEMATICHE

Il Convegno ha come tema generale “Tra cambiamento climatico e consumo di suolo: la riqualificazione fluviale per un nuovo equilibrio del territorio”, che verrà declinato nei seguenti temi specifici:

  • Programmi e interventi integrati: riqualificazione fluviale, riduzione del rischio alluvionale e adattamento ai cambiamenti climatici attraverso la tutela e il ripristino dello spazio fluviale e delle dinamiche idromorfologiche.
  • Conservazione e recupero della biodiversità dei corridoi fluviali.
  • Verso una economia circolare: valutazione dei servizi ecosistemici dei corridoi fluviali e analisi dei meccanismi finanziari per la loro riqualificazione.
  • La riqualificazione dei bacini idrografici per il riequilibrio del regime idro-morfologico: protezione del suolo, ritenzione naturale delle acque, SustainableDrainage System (SuDS).
  • Gestione sostenibile delle risorse idriche tra rispetto del deflusso ecologico e tutela qualitativa delle acque.
  • Monitoraggio ante e post operam degli interventi di riqualificazione fluviale.
  • Processi inclusivi di coinvolgimento attivo delle comunità locali nella gestione dei corridoi fluviali e nell’utilizzo delle loro risorse.

IL PROGRAMMA

In questa edizione è prevista una vera e propria SETTIMANA DELLA RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE

dal 22 al 26 OTTOBRE 2018

Le giornate dal 22 al 24 ottobre si svolgeranno presso la sede della Regione Emilia-Romagna a Bologna.


I due giorni di vero e proprio Convegno
si terranno martedì 23 e mercoledì 24 ottobre, durante i quali saranno presentati sia contributi italiani che stranieri (con traduzione simultanea). Sarà inoltre dato ampio spazio al confronto in merito ai contributi presentati in forma di poster.

Lunedì 22 ottobre: durante la mattina sarà organizzato un corso introduttivo alla riqualificazione fluviale mentre al pomeriggio si terranno seminari tematici con i portatori di interessi (in corso di definizione) e un seminario di confronto tra i Consorzi di Bonifica nell’ambito del progetto LIFE+ RINASCE.

Giovedì 25 ottobre si terrà la prima uscita sul campo, che porterà i partecipanti a visitare gli interventi di riqualificazione fluviale attuati dal Servizio Area Romagna, in particolare in Provincia di Forlì, molti dei quali presentati con molto interesse nelle passate edizioni del Convegno.

Venerdì 26 ottobre si terrà una seconda uscita sul campo, questa volta finalizzata a visitare gli interventi di riqualificazione del reticolo artificiale attuati dal Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale (RE) nell’ambito del progetto europeo LIFE+ RINASCE (http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/life-rinasce)

Per come sono strutturati il programma e le quote di partecipazione (si veda in seguito) sarà possibile scegliere diversi pacchetti cui aderire, in base alla propria disponibilità di tempo e all’interesse.

COME PRESENTARE I CONTRIBUTI

Chi fosse interessato a partecipare al Convegno con propri contributi è invitato a trasmetterli in forma di extended abstract, indicando contestualmente la preferenza a partecipare con una comunicazione orale o con un poster.

Una apposita commissione di valutazione verificherà la rispondenza del contributo alle tematiche del Convegno e la sua accettabilità e potrà indirizzare l’intervento verso una forma di presentazione differente da quella indicata dall’autore. Gli extended abstract accettati, indipendentemente dal fatto che siano presentati in forma orale o poster, saranno raccolti negli atti del Convegno, distribuiti in forma cartacea a tutti i partecipanti in occasione dell’evento.

SCADENZA INVIO CONTRIBUTI

11 maggio 2018

Le proposte di contributo dovranno essere redatte utilizzando il modello reperibile QUI.

Ogni contributo avrà la forma di un sommario esteso della lunghezza massima di 4 pagine, comprendenti testo, figure, tabelle ed eventuale breve bibliografia.

Il file word del contributo e i file delle immagini in esso contenuti dovranno essere trasmessi all’indirizzo di posta elettronica RF2018@cirf.org unitamente ad un curriculum vitae dell’autore principale (preferibilmente in formato europeo).

Quest’ultimo risulta necessario unicamente per completare le procedure di riconoscimento dei crediti formativi da parte degli Ordini professionali e non sarà in alcun modo oggetto di valutazione.

L’accettazione del contributo inviato sarà comunicata agli autori entro il 31 maggio 2018, in tempo utile per avvalersi della quota scontata di iscrizione al Convegno (scadenza 30 giugno 2018). Solo i contributi per i quali almeno un autore si sarà iscritto e avrà regolarizzato il versamento della quota entro il 30 giugno 2018, potranno essere presi in considerazione per partecipare alla sessione orale del Convegno e saranno inseriti negli atti.

I PREMI

PREMIO ITALIANO PER IL MIGLIOR INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE

#PremioRF2018 – 1a edizione

Viene indetta la prima edizione del PREMIO ITALIANO PER IL MIGLIOR INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE.

Il #PremioRF2018 è rivolto a misure applicate in Italia per la riqualificazione ecologica di corsi d’acqua naturali (o miglioramento di corsi d’acqua artificiali).

Il #PremioRF2018 sarà assegnato in occasione del Convegno, durante il quale i progetti più meritevoli saranno illustrati al pubblico presente ed in seguito pubblicizzati come “best practices” nei più importanti e referenziati canali ed eventi di settore.

Per maggiori informazioni vai QUI.

 

PREMIO ITALIANO PER LA MIGLIOR TESI DI LAUREA E DOTTORATO SULLA  RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE

2a edizione

Viene indetta la seconda edizione del PREMIO ITALIANO PER LA MIGLIOR TESI DI LAUREA E DOTTORATO SULLA RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE, per valorizzare le elaborazioni che trattano tematiche rilevanti ai fini di una sempre più diffusa implementazione della riqualificazione fluviale e degli interventi integrati.

Sono ammessi a partecipare al premio tutti coloro che hanno conseguito una laurea specialistica o un dottorato in una Università italiana, senza alcun’altra limitazione territoriale o di ambito accademico.

Il premio sarà assegnato in occasione del Convegno.

SCADENZA INVIO TESI

11 maggio 2018

Il regolamento dettagliato, con l’indicazione del premio e delle modalità di partecipazione, è disponibile QUI.

Invia all’indirizzo  RF2018@cirf.org la domanda di partecipazione che puoi scaricare QUI.

CREDITI FORMATIVI

Sono stati riconosciuti i CREDITI FORMATIVI da parte dei seguenti ORDINI PROFESSIONALI:

 

Ingegneri

3 CFP per ognuno dei giorni 22-23-24/10/2018

Nessun credito per le visite del 25-16/10/2018

 

Architetti P.P.C.

3 CFP per il corso introduttivo alla riqualificazione del 22/10/2018

13 CFP per la due giorni di convegno del 23-24/10/2018

5 CFP per la visita del 25/10/2018

4 CFP per la visita del 26/10/2018

 

Agronomi e Forestali

0,781 CFP per il giorno 22/10/2018

0,785 CFP per ognuno dei giorni 23-24/10/2018

0,678 CFP per la visita del 25/10/2018

0,5 CFP per la visita del 26/10/2018

Nel caso in cui gli iscritti non partecipino all’intera giornata, l’attribuzione dei crediti sarà proporzionale alla durata della partecipazione

 

Geologi

In corso di certificazione

COMITATO ORGANIZZATORE

Marco Monaci, Giuliano Trentini, Bruno Boz (CIRF)

Alfredo Caggianelli, Elena Medda (Regione Emilia-Romagna)

Aronne Ruffini (Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale)

QUOTE E MODALITA’ DI ISCRIZIONE

L’iscrizione al Convegno si effettua inviando all’indirizzo RF2018@cirf.org il modulo scaricabile QUI.

Le quote di partecipazione ai diversi eventi del Convegno sono dettagliate nella tabella seguente e sono differenziate tra associati/non associati al CIRF e tra studenti o partecipanti ordinari.

È possibile iscriversi separatamente ai diversi eventi del Convegno oppure usufruire di quote scontate per l’iscrizione all’intero ciclo di eventi.

La quota di iscrizione alla tre giorni di Convegno più propriamente detto (23, 24, 25 ottobre 2018) comprende i pranzi a buffet e i coffee break dei giorni 23 e 24, il volume degli atti, il bus per la visita ai casi studio (giorno 25) e l’attestato di partecipazione.

La visita ai siti di intervento del progetto LIFE+ RINASCE (giorno 26) è gratuita e comprende l’utilizzo del bus, mentre il pranzo rimane a carico dei partecipanti.