Risultati del Quinto Convegno Europeo sulla Riqualificazione Fluviale

Si è tenuto dall'11 al 13 settembre a Vienna il Quinto Convegno Europeo sulla Riqualificazione Fluviale "Celebrare i successi e affrontare le sfide" organizzato dal progetto LIFE+ RESTORE in collaborazione con l'European Centre for River Restoration (ECRR). Il CIRF è stato co-organizzatore dell'evento in qualità di membro del Direttivo dell'ECRR e partner del progetto LIFE+ RESTORE. Partner dell'evento sono stati l'International River Foundation, l'International Commission for the Protection of the Danube River, la Global Water Partnership, la Royal HaskoningDHV, il WWF, Wetlands International, la Ramsar Convention e l'International Network of Basin Organisations.

Il Convegno ha visto la partecipazione, fra gli altri, di Janez Potočnik, Commissario Europeo per l'Ambiente e Hans Bruyninckx, Direttore esecutivo dell'Agenzia Europea per l'Ambiente.

Importanti dichiarazioni sull'importanza della Riqualificazione Fluviale sono venute dal Commissario Europeo per l'Ambiente Potočnik che ha sottolineato come l'impegno dell'Unione Europea debba andare nella direzione dell'integrazione delle politiche comunitarie con l'obiettivo di riqualificare i fiumi europei. La direttiva quadro sulle acque e gli obiettivi di qualità fissati nella stessa, per i quali bisogna dare importanza sia alla qualità ecologica che idromorfologica, dovranno trovare sinergie con la politica di gestione del territorio fluviale e in particolare del rischio idraulico indicato dalla direttiva “alluvioni”. L'applicazione congiunta di queste direttive dovrà inoltre coordinarsi con la nuova Politica Agricola Comunitaria (PAC), anche nell'ottica di unire le forze economiche disponibili nella direzione di riqualificare i fiumi europei. Inoltre, il Commissario ha rilevato come anche in campo ambientale l'Europa viaggia a diverse velocità ed ha sollecitato i convenuti dei Paesi europei che sono ancora in ritardo nell'applicazione delle direttive comunitarie, fra cui l'Italia, ad imprimere una svolta significativa alle politiche di gestione delle acque e dei fiumi. Oltre che per il raggiungimento degli obiettivi definiti dalle direttive comunitarie è indispensabile mantenere e migliorare le funzioni ecologiche dei fiumi anche per garantire gli importantissimi servizi ambientali che fiumi in buono stato ecologico possono fornire. La sfida dell'integrazione della necessità della riqualificazione dei fiumi europei con la crescente richiesta di acqua ed energia oltre che delle pressioni dovute al cambiamento climatico è una sfida di grande portata, ma che è indispensabile affrontare.

 

E' stata inoltre rilasciata l'ultima newsletter dell'ECRR sul Convegno che è possibile trovare cliccando l'immagine di seguito e che contiene i ringraziamenti del Presidente del Convegno, Bart Fokkens.

The Visual Summary di Christian Ridder

 

Di seguito è possibile visualizzare il video del colloquio fra il Direttore di Wetlands International Jane Madgwick e il Commissario Janez Potočnik sull'impegno dell'UE sui fiumi, come la Riqualificazione Fluviale può contribuire a raggiungere l'obiettivo del "buono stato ecologico" previsto dalla Direttiva Quadro sulle Acque e il Primo European Riverprize.

 

 

Di seguito è possibile visualizzare il video del colloquio fra il Direttore di Wetlands International Jane Madgwick e Hans Bruyninckx, Direttore esecutivo dell'Agenzia Europea per l'Ambiente, per discutere sullo stato dei fiumi europei e di come sia necessario un approccio sistemico per affrontare le sfide ambientali europee.

 

 

Il 12 settembre alla cena di gala è stato assegnato il primo European Riverprize dall'International River Foundation (IRF), premio per la migliore gestione sostenibile, integrata e di lungo periodo dei bacini idrografici d'Europa. Il vincitore del primo IRF European Riverprize è stato il Fiume Reno (il cui bacino tocca Svizzera, Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Austria, Liechtenstein, la regione belga della Vallonia e Italia) che è stato interessato da un processo di Riqualificazione Fluviale di ampio respiro. Anche grazie al lavoro della Commissione Internazionale per la Protezione del Fiume Reno, dopo mezzo secolo di degradazione e la devastazione dell'incidente del 1986, l'approccio alla gestione di questo importantissimo fiume transnazionale è cambiato. L'introduzione di una politica integrata di salvaguardia dell'intero ecosistema del fiume, gli investimenti degli Stati, delle comunità locali e delle industrie, hanno portato a enormi risultati, tanto che, recentemente, anche il Salmone è tornato a frequentare le acque del Reno.

 

Per tutte le informazioni, visita la pagina dedicata all'evento o il sito ufficiale del Convegno.

 

Per una breve rassegna stampa italiana online sul Quinto Convegno Europeo sulla Riqualificazione Fluviale è possibile visitare: Il Giornale del Po; Ambiente&Ambienti; GreenReport.it.

 

 

 

Il Quinto Convegno Europeo sulla Riqualificazione Fluviale è reso possibile grazie al co-finanziamento dello strumento della Commissione Europea LIFE+ tramite il progetto RESTORE