ONLINE le presentazioni del SEMINARIO - Impatto degli sbarramenti fluviali - 5 GIUGNO 2017 - MILANO. 

 

 

 

Il CIRF e l'Ordine dei Geologi della Lombardia (OGL) hanno organizzato per il giorno 5 giugno 2017 il Seminario "IMPATTO DEGLI SBARRAMENTI FLUVIALI".

 

L'evento si è tenuto presso la Regione Lombardia, Piazza Città di Lombardia, Milano - Sala Valeria Solesin, Ingresso n° 4.

 


Le discontinuità artificiali del reticolo idrografico, che si tratti di briglie, traverse di derivazione o veri e propri invasi artificiali, introducono numerosi impatti, che spaziano dalle varie alterazioni idromorfologiche all'interruzione della continuità longitudinale per le cenosi acquatiche.

Con questo workshop si intendono delineare in modo organico gli impatti degli sbarramenti a carico dei sistemi fluviali, approfondendo in modo particolare quelli di natura idromorfologica.

Verranno inoltre discusse le possibili modalità di mitigazione, inclusa la totale rimozione degli sbarramenti ritenuti non più funzionali, presentando la consolidata esperienza statunitense in merito.

 

 

PROGRAMMA E PRESENTAZIONI
13:30-14:00 Registrazione e saluti
14:00-14:40 dott. Alessio Picarelli (Autorità di Bacino del Fiume Po) - La "Direttiva Derivazioni" dell'Autorità di Bacino del Fiume Po (pagina del sito dedicata alla direttiva: link)
14:40-15:20 dott. Simone Rossi (libero professionista) - Impatti sulle comunità biotiche: problemi e strategie di intervento (presentazione)
15:20-16:00 dott. Ing. Simone Bizzi (Politecnico di Milano) - Presentazione del progetto di ricerca europeo AMBER: Reconnecting Europe's Rivers, the smart way, obiettivi e primi risultati (presentazione)
16:00-16:20 prof. Guido Zolezzi (Università di Trento) - Metodi di valutazione della variazione di disponibilità di habitat a seguito di alterazioni idromorfologiche (presentazione)
16:20-17:00 prof. John Pitlick (University of Colorado at Boulder) - Dams and Dam Removal in the United States (presentazione)
17:00-18:00 Discussione di approfondimento con i relatori

 

 

L'evento è stato organizzato con il sostegno economico della fondazione CARIPLO e con il patrocinio dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano