POSTICIPATO IL TERMINE PER L’INVIO DEGLI ABSTRACT – IV CONVEGNO ITALIANO SULLA RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE

442 0

POSTICIPATO

AL GIORNO 11 MAGGIO 2018

IL TERMINE PER L’INVIO DEGLI ABSTRACT

IV CONVEGNO ITALIANO

SULLA RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE

Tra cambiamento climatico e consumo di suolo:

la riqualificazione fluviale per un nuovo equilibrio del territorio

BOLOGNA, 22-26 OTTOBRE 2018

Sede Regione Emilia-Romagna

 

A fronte delle numerose richieste pervenute, si posticipa al giorno 11 maggio 2018 il termine per l’invio degli extended abstract per partecipare alla sessione orale e poster del IV CONVEGNO ITALIANO SULLA RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE.

Le proposte di contributo dovranno essere redatte utilizzando il modello reperibile QUI.

Si posticipa al giorno 11 maggio 2018 anche il termine per candidarsi alla Seconda edizione del Premio “Miglior tesi di laurea e dottorato sulla riqualificazione fluviale”. (trovate informazioni QUI)

Per iscrizioni e informazioni dettagliate visitate la pagina del Convegno (QUI).

SCARICATE IL PROGRAMMA COMPLETO QUI

 

 

Ricordiamo che il Convegno ha come tema generale “Tra cambiamento climatico e consumo di suolo: la riqualificazione fluviale per un nuovo equilibrio del territorio”, che verrà declinato nei seguenti temi specifici:

  • Programmi e interventi integrati: riqualificazione fluviale, riduzione del rischio alluvionale e adattamento ai cambiamenti climatici attraverso la tutela e il ripristino dello spazio fluviale e delle dinamiche idromorfologiche.
  • Conservazione e recupero della biodiversità dei corridoi fluviali.
  • Verso una economia circolare: valutazione dei servizi ecosistemici dei corridoi fluviali e analisi dei meccanismi finanziari per la loro riqualificazione.
  • La riqualificazione dei bacini idrografici per il riequilibrio del regime idro-morfologico: protezione del suolo, ritenzione naturale delle acque, SustainableDrainage System (SuDS).
  • Gestione sostenibile delle risorse idriche tra rispetto del deflusso ecologico e tutela qualitativa delle acque.
  • Monitoraggio ante e post operam degli interventi di riqualificazione fluviale.
  • Processi inclusivi di coinvolgimento attivo delle comunità locali nella gestione dei corridoi fluviali e nell’utilizzo delle loro risorse.

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.